Vai ai contenuti
INFO
Per trovare i dispositivi di ciascun gruppo, utilizza la funzione "cerca nel sito".
Scrivi un codice di riferimento.
Verrà restituita una lista con i prodotti disponibili.


ACCESSIBILITA' (alle INFORMAZIONI e ai DISPOSITIVI)
Varie sezioni delle CATEGORIE 22. e 24.

PRINCIPALI CODICI DI RIFERIMENTO:

  22.03  AUSILI PER LA VISTA
  22.30  AUSILI PER LA LETTURA
  22.36  DISPOSITIVI DI INGRESSO PER COMPUTER e cioè
              22.36.03  TASTIERE
              22.36.12  sistema per il RICONOSCIMENTO VOCALE
              22.36.18  TASTIERE A VIDEO
              22.36.21  emulatori di MOUSE
 22.39  DISPOSITIVI DI USCITA PER COMPUTER
               e cioè SINTESI VOCALI
 24.09  AUSILI PER CONTROLLARE E GESTIRE DISPOSITIVI e cioè
              24.09.18  SENSORI
              24.09.24  INTERFACCE
 24.24  SISTEMI DI POSIZIONAMENTO FISSI e cioè
             24.24.03  SISTEMI DI SUPPORTO E ANCORAGGIO
All'interno  di questo gruppo è possibile trovare dispositivi molto diversi tra loro; tutti hanno però la funzione di permettere l'accesso della persona disabile direttamente alle informazioni (ausili per la vista e ausili per la lettura) oppure di permettere l'accesso facilitato al computer e, tramite questo, a funzioni complesse come la comunicazione, lo scambio di informazioni, l'utilizzo di software etc.
Si riportano le brevi definizioni relative alle principali categorie di interesse:

Tra gli ausili per la vista si evidenziano "dispositivi elettronici per l'ingrandimento e la correzione.
"Indicazioni: assistiti con gravi limitazioni della funzione visiva; in particolare, soggetti ciechi parziali e soggetti ipovedenti gravi (rispettivamente art. 3 e art. 4 della legge 3 aprile 2001, n. 138). In casi limitati, possono essere indicati per assistiti minori con disturbi specifici di apprendimento (DSA) certificati ai sensi della legge n. 170/2010. "NOTA - Prescrivibili in alternativa ai sistemi telescopici (galileiano o kepleriano) codici da 22.03.12.103 a .127"
Tra gli ausili per la lettura troviamo "dispositivi atti a posizionare correttamente i testi da leggere (libri, riviste, giornali) e a sfogliarne le pagine. Indicazioni: assistiti con significative limitazioni alle funzionalità degli arti superiori." ma anche Dispositivi per il riconoscimento dei caratteri (software OCR - 22.30.21):
"Indicazioni: assistiti con gravi limitazioni della funzione visiva; in particolare, soggetti ciechi parziali e soggetti ipovedenti gravi (rispettivamente art. 3 e art. 4 della legge 3 aprile 2001, n. 138). I sistemi OCR (Optical Character Recognition) sono indicati anche per le persone non vedenti (art. 2 della legge 138/2001). Sono altresì indicati per assistiti con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) certificati ai sensi della legge n. 170/2010, per i quali il medico specialista accerti il vantaggio derivante dall'utilizzo."
I dispositivi di ingresso (principalemente tastiere facilitate ed emulatori di mouse) sono così definiti:
"dispositivi atti a facilitare l'utilizzo di sistemi informatici/elettronici modificandone la modalità di interazione dell'utente e/o consentendone l'interfacciamento con altri dispositivi esterni di ausilio.
"Indicazioni: assistiti con estreme ed estese limitazioni alle complessive funzioni motorie (ad es., uso delle mani e/o delle braccia).
"NOTA BENE: Il prescrittore dovrà indicare la necessità del dispositivo nel quadro del progetto riabilitativo individuale o del piano riabilitativo - assistenziale elaborato in èquipe e il vantaggio dell'uso rispetto ad altre apparecchiature già in possesso e utilizzate dall'assistito nel suo ambiente. Il fornitore dovrà assicurare la piena compatibilità tecnica e funzionale con gli altri dispositivi e fornire tutto il necessario per una corretta installazione e per il corretto funzionamento. Il progetto riabilitativo individuale o piano riabilitativo - assistenziale elaborato in équipe deve altresì esplicitamente indicare quale tra le tastiere deve essere prescritta all'assistito sulla base delle sue capacità."

Fanno infine parte di questo gruppo gli ausili che servono a gestire e controllare dispositivi, cioè sensori di comando e interfacce (l'interfaccia è un "dispositivo che si interpone tra il sensore di comando e l'apparecchiatura da controllare"). Questi dispositivi sono così definiti:

"dispositivi che consentono all'assistito di comandare apparecchiature elettriche, elettroniche e informatiche attraverso funzioni diverse da quelle che sarebbero normalmente richieste. I dispositivi di comando trasformano il movimento di un distretto corporeo in uno o più comandi elettrici di tipo on/off che vengono inviati, direttamente o tramite opportune interfacce, ad altre apparecchiature o ausili; può rendersi necessario un idoneo sistema di supporto ed ancoraggio (cod. 24.24.03.003). Il prescrittore dovrà indicare la compatibilità funzionale e tecnica del sensore di comando rispetto ai satelliti prescritti, alla abituale postazione dell'assistito e al suo ambiente di vita; il fornitore dovrà curare la progettazione del sistema di controllo ambientale, la programmazione dell'apparato di comando, la disposizione e il collegamento dei satelliti necessari individuati nella prescrizione, la scelta della opportuna interfacciabilità, la messa in uso e le istruzioni all'assistito e ai care-givers.
"Indicazioni: assistiti con estreme limitazioni alle funzioni motorie complessive (ad es., uso delle mani e/o delle braccia).
"NOTA BENE: trattandosi di dispositivi applicati agli ausili per comunicazione interpersonale (cod. 22.21) o ad altre apparecchiature, il fornitore dovrà assicurare la compatibilità tecnica del dispositivo di comando con gli ausili cui deve essere collegato nonché con eventuali sistemi di supporto o ancoraggio .
"NOTA - Contestualmente all'aggiudicazione dei dispositivi appartenenti alla classe 24 ed al momento della consegna, il fornitore dovrà garantire l'allestimento che comprende la progettazione del sistema di controllo ambientale, la programmazione dell'apparato di comando, la disposizione ed il collegamento dei satelliti necessari (individuati dalla prescrizione), la scelta della opportuna interfacciabilità, la messa in uso e le istruzioni di base all'assistito e ai care-givers."
Ricordiamo inoltre che sono codificati anche i sistemi di supporto e ancoraggio, che permettono di posizionare gli ausili e i dispositivi nelle modalità più adatte all'utilizzo da parte della parsona disabile.

porzioni di testo estratto dal Supplemento ordinario n° 15 alla Gazzetta Ufficiale - 18-03-2017

Softime srl - Viale Varallo, 130 - 13011 Borgosesia (VC)
tel. 0163209589 - fax 0163423408 - p.iva 01533840037
Softime srl - Viale Varallo, 130
13011 Borgosesia (VC)
tel. 0163209589
fax 0163423408
p.iva 01533840037
Softime srl - Viale Varallo, 130 - 13011 Borgosesia (VC) - tel. 0163209589 - fax 0163423408 - p.iva 01533840037
Torna ai contenuti